Droghe nelle urine

In tossicologia forense, l’urina risulta essere il materiale maggiormente utilizzato per il monitoraggio dell’assunzione di sostanze stupefacenti.

Nelle urine vengono quindi ricercati i "metaboliti“, cioè le sostanze prodotte dal processo metabolico dell’organismo.

L'utilizzo della sorgente brevettata da ISB ha permesso di sviluppare una metodica in grado di determinare la quantità delle droghe d'abuso in campioni di urine senza l'utilizzo di nessun step di purificazione.

I limiti di quantificazione risultano essere inferiori a quelli previsti dalla normativa vigente.

Scarica la pubblicazione

Droghe nelle urine    208 KB

Scarica il modulo di richiesta
Analizziamo le vostre richieste: contattaci
Analisi sicurezza alimentare